StanlioOlio bordoPremessa

Il laboratorio di Ukulele è rivolto ai bambini dell’età della scuola primaria e secondaria di I°grd. Sono organizzati e condotti da Luca Gambertoglio. L’ukulele è una specie oramai diffusa di strumento musicale, dalla forma minuscola, assomiglia ad una mini-chitarra, ma con quattro corde, fu inventato nel 1879 da immigranti portoghesi trasferiti nelle isole Hawaii. Il nome in lingua hawaiana significa “pulce saltellante” e sembra sia collegato alle dimensioni minute, ma soprattutto alla velocità con cui abitualmente viene suonato. Uno strumento musicale simpatico, facile da suonare, multicolore e soprattutto a misura di bambino.

Parola di pulce!

…mi pongo i seguenti obiettivi:

  • avvicinare alla pratica strumentale
  • memorizzare strutture armoniche e melodiche semplici
  • avvicinare a forme ritmiche di base, attraverso giochi ritmico-motori e loro rappresentazione grafica
  • educare l’orecchio all’ascolto
  • stimolare la vocalità tramite canti provenienti dal repertorio infantile

Metodologie di riferimento

L’atelier di ukulele non è la proposta di una specifica metodologia d’apprendimento strumentale, ma fa riferimento ad alcune linee teorico-pratiche sviluppate nell’ambito della didattica musicale per l’infanzia.
Le principali linee teoriche e metodologiche alla base sono:

  • “Pedagogia della musica” di Giordano Bianchi, elaborata e proposta da E. Bottero, A. Padovani, orientamenti e proposte didattiche per la formazione di base
  • “Il castello incantato”, proposta didattica di  Paola Chiadò Piat,  Paola De Faveri , Giorgio Guiot , Barbara Romagnolo di avvicinamento alla teoria musicale
  • “Il solfeggio a… fumetti”, proposta didattica di Maria Vacca per la lettura ritmica
  • “Orff-Schulwerk”, la pedagogia e didattica musicale di Karl Orff
  • No panic”, metodo completo per ukulele di L. Tomassini
  • Suonare l’ukulele a 5 anni”, metodo per ukulele di A. Conrado
Visit Us On Facebook